In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri visitatori. Cliccando sul link sottostante "Policy – Cookies e tutela della Privacy" puoi trovare le informazioni su cosa sono i cookies.

CON IL PATROCINIO GRATUITO DI
logo carnevale putignano
FONDAZIONE DEL CARNEVALE DI PUTIGNANO
logo chiesa di san pietro

CHIESA SAN PIETRO APOSTOLO

Putignano, una Storia che non ti aspetti

itinerario monumenti

percorso chiese

logo visita putignano

La sagrestia


La Sagrestia è una costruzione secentesca o del primo Settecento, suddivisa in quattro campate, alternate per grandezza ( due grandi, quadrate, e due più piccole, ret­tangolari) e coperta da volte a vela e a botte, lunettate.

 

Tutt'intorno una teoria continua di incassati stipi lignei, oggi vuoti, a testi­moniare il gran numero di sacerdoti un tempo officianti, che se ne servivano. Alle pareti si ammirano: un Crocifisso ligneo di epoca barocca; una grande tela «L'esaltazione della Cro­ce», proveniente dal sovrastante Cappellone, annerita e poco leggibile, e due ri­tratti di Vescovi. Il più grande riproduce le sembianze di Mons. Giuseppe Ma­ria Mucedola, vescovo di Conversano, 1849-1865, veneto di nascita e ricordato come acceso patriota ed assertore dell'unità d'Italia; il più piccolo, quelle di Mons.Giovanni Luigi Spilotros, putignanese, 1806-1877, carmelitano e vescovo di Tricarico. Il quale, tenuto in grande considerazione in Vaticano per le sue grandi doti d'ingegno e per la profonda cultura nel campo della teologia, di cui fu professore presso l'Università romana, rivestì la carica di Prelato Dome­stico di Pio IX ed Assistente al Soglio Pontificio, e, come Consultore, partecipò al Concilio Vaticano I.

Si fa ammirare, ancora, una piccola tela molto interessante per il suo con­tenuto storico-celebrativo. È il bozzetto della tela (m. 6x4) raffigurante «La promulgazione del codi­ce di Diritto Canonico» del pittore putignanese Cesare Antonelli (1857-1940), commissionatagli dal Papa Benedetto XV e conservata nella sala Ducale, in Vaticano. Vi si coglie il Cardinale Gasparri nel momento in cui consegna al Pa­pa il primo esemplare del nuovo Codice, alla presenza della Corte pontificia e dei membri della Commissione per la Codificazione. Detta opera fu completa­ta nel 1920

lavoro di gruppoQuesto progetto nato dall'idea di Gianni Musaio è racchiuso in uno spirito di squadra ed è il frutto della collaborazione di persone, semplici cittadini, che hanno a cuore il patrimonio storico, culturale, artistico, geografico, enogastronomico del centro storico di Putignano paese in cui vivono. Una condivisione con istituzioni, turisti, studenti di quanto di bello e unico ha da offrire il contesto accessibile da una delle tre porte.

divieti

Il centro storico di un paese è il fulcro del territorio, dove sono custodite antiche storie, tradizioni e cultura di chi ci ha preceduto. Contribuisci anche tu a lasciare alle generazioni che verranno le testimonianze del passato avendone cura.