In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri visitatori. Cliccando sul link sottostante "Policy – Cookies e tutela della Privacy" puoi trovare le informazioni su cosa sono i cookies.

Putignano, una Storia che non ti aspetti

itinerario monumenti

percorso chiese

Il rito delle propaggini

 

Un mix di teatro in musica, parole in rima e sarcasmo in vernacolo antico nella piazza principale del borgo storico. Questo è quello che ogni anno il 26 dicembre, dalle prime ore del pomeriggio, raggruppa tanti spettatori che assistono ad uno spettacolo che, alla fine, è il riassunto di un'anno di politica, amministrazione, vita vissuta e accadimenti del paese.

 

In tutto il pomeriggio, sfidando le condizioni meteo spesso avverse, i propagginanti, cioè poeti dialettali, raccontano a suon di musica e di battute in rima come si è comportato il politico di turno nell'assolvere al proprio impegno verso i cittadini, il personaggio noto in città nell'operare nel proprio settore professionale, piuttosto che l'operatore spirituale nell'assistenza morale alla propria comunità. Nessuno, degno di menzione per atti troppo o troppo poco meritevoli, sfugge alla creatività dei parolieri.

 

Possiamo sicuramente confermare che il RAP, acronimo di Rhythm and Poetry - ritmo e poesia, il genere musicale nato a cavallo degli anni '70 in America come espressione di protesta dei giovani di colore, qui a Putignano si pratica dal 1394. Certamente diverso per ritmi, note e strumenti, ma prossimo per filosofia.

 

La recita dei "Ceppòn", cioè dei versetti satirici, viene considerato da sempre un rito purificatorio da parte della comunità che, "mettendo in Piazza" i misfatti della vita di paese dell'anno appena trascorso, vuole propiziare un futuro prossimo migliore. A partire dal 26 Dicembre si da il via ufficiale al Carnevale di Putignano, quello più lungo d'Italia e più antico d'Europa.

lavoro di gruppoQuesto progetto nato dall'idea di Gianni Musaio è racchiuso in uno spirito di squadra ed è il frutto della collaborazione di persone, semplici cittadini, che hanno a cuore il patrimonio storico, culturale, artistico, geografico, enogastronomico del centro storico di Putignano paese in cui vivono. Una condivisione con istituzioni, turisti, studenti di quanto di bello e unico ha da offrire il contesto accessibile da una delle tre porte.

divieti

Il centro storico di un paese è il fulcro del territorio, dove sono custodite antiche storie, tradizioni e cultura di chi ci ha preceduto. Contribuisci anche tu a lasciare alle generazioni che verranno le testimonianze del passato avendone cura.