In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri visitatori. Cliccando sul link sottostante "Policy – Cookies e tutela della Privacy" puoi trovare le informazioni su cosa sono i cookies.

Putignano, una Storia che non ti aspetti

itinerario monumenti

percorso chiese

Cos'è la Farinella

La farinella, altresì detta in lingua autoctona "Pov'l" cioè polvere o "Farned", è uno sfarinato di ceci e orzo tostati con l’aggiunta di sale. E' il prodotto enogastronomico che identifica il paese di Putignano. Nella versione originaria, la farinella era costituita da solo orzo che veniva tostato e poi ridotto a polvere con l'ausilio di un mortaio. Verso la fine del XVIII secolo, la farinella era ricavata anche dai ceci neri, più economici e friabili di quelli bianchi.

 

Il sapore della Farinella si lega in maniera forte ai profumi dei piatti tipici del sud-est Barese in particolar modo con il classico ragu di carne a cottura lenta nel quale affogano involtini di fesa di bovino arrotolati e ripieni di formaggio prezzemolo e aglio, dette "brasciole". Qualunque piatto cremoso della tradizione può essere accompagnato da farinella, che in alcuni casi sostituisce la classica "scarpetta" fatta con il pane.

 

Anche piatti semplici a base di verdure lesse come cicorie di campo, dette "sivoni", piuttosto che, fave cotte in pignata, le cosìddette "fave pizzicate", vengono esaltati dalla mescolanza con la farinella.

 

Anche dolci tipici annoverano nella ricetta la farinella, infatti vengono prodotti pasticcini secchi con farina di grano, farinella, zucchero e uova, ecc. ed una chicca assolutamente da provare è l'abbinamento "Fichi essiccati al sole", conservati in vasetto con foglie di alloro e scorzetta di limone, intinti nella farinella e poi degustati, abbinati a una grappa barricata o un cognac.

 

La Farinella ha dato anche il nome alla maschera rappresentativa del Carnevale di Putignano.

 

Oggi la farinella è largamente utilizzata come ingrediente autoctono dagli chef delle cucine del borgo antico, che con sapienza e creatività la abbinano a profumi e sapori di carattere nazionale e internazionale.

 

Data la storia alle spalle e l'identificazione territoriale univoca, Slow Food sta portando avanti la procedura di riconoscimento della Farinella come "Presidio"

lavoro di gruppoQuesto progetto nato dall'idea di Gianni Musaio è racchiuso in uno spirito di squadra ed è il frutto della collaborazione di persone, semplici cittadini, che hanno a cuore il patrimonio storico, culturale, artistico, geografico, enogastronomico del centro storico di Putignano paese in cui vivono. Una condivisione con istituzioni, turisti, studenti di quanto di bello e unico ha da offrire il contesto accessibile da una delle tre porte.

divieti

Il centro storico di un paese è il fulcro del territorio, dove sono custodite antiche storie, tradizioni e cultura di chi ci ha preceduto. Contribuisci anche tu a lasciare alle generazioni che verranno le testimonianze del passato avendone cura.