In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri visitatori. Cliccando sul link sottostante "Policy – Cookies e tutela della Privacy" puoi trovare le informazioni su cosa sono i cookies.

CON IL PATROCINIO GRATUITO DI
logo carnevale putignano
FONDAZIONE DEL CARNEVALE DI PUTIGNANO
logo chiesa di san pietro

CHIESA SAN PIETRO APOSTOLO

Putignano, una Storia che non ti aspetti

itinerario monumenti

percorso chiese

logo visita putignano

Nel XVIII Sec. la cantina più grande del paese quella del Balì

 stemma del baliaggio alla cantina capgrussLa prima riserva di vino conosciuta e più importante, anche per quantità di vino stoccato, era quella che faceva capo al Palazzo del Balì, dove si raccoglieva la decima di mosto, produzione di tutti i vigneti del circondario appartententi al comprensorio del Baliaggio.

 

Venivano stoccati nella cantina nei pressi dell'attuale Piazza Plebiscito, identificata con l'ultimo riferimento ancora esistente, lo stemma araldico in foto.

 

 

Ecco un estratto dal Cabreo del Baliaggio di Santo Stefano in data 16-5-1748 sulla gestione della decima.

 

Palazzo, cantine, magazzini e bottame della Sagra Religione

Primieramente dalla Piazza pubblica si entra per un Portone grande dentro un cortile alquanto spazioso dove a man dritta dell'ingresso vi si trova un Magazzino terraneo grande con volta di Lamia. Alla stessa man dritta passata la porta di detto Magazzino vi è una cisterna di acqua piovana.
Nel medesimo cortile passata la detta cisterna si incontrano due porte, per le quali si entra nella cantina sotto detto palazzo e tiene detta cantina botte usate n. 39 di capacità di salme 214. Ha detta cantina l'uscita per dentro la bottega del Monte del quondam don Giambattista Cassone nella strada pubblica da scirocco dove si trova una scala di pietra fin dal tempo del fu Signor Priore Fra Girolamo Marulli e per comodità di detta uscita si pagano al Monte predetto annui ducati quattro per ragione d'affitto....


....poi si trova la Cucina e da dentro questa vi è una Porta che esce dentro la Sagrestia di detta Chiesa Priorale di San Pietro, per calare privatamente o in tempo di pioggia li Signori Priori e Cavalieri in detta Chiesa per sentire la Messa o assistere ad altri Divini Offici. Dentro la medesima Cucina vi è un’altra porta, ch’entra in un’altra Camera, confine alla medesima Sagrestia e sotto d’essa vi è una Cantina piccola con una cisterna d’acqua piovana e coll’uscita alla strada pubblica da Levante e tiene botti usate sei di capacità salme ventitrè colli loro posti di pietre.

 

Andando a sviluppare secondo le vecchie unità di misura del territorio della provincia di Bari e nello Specifico del Comune di Monopoli, comprensorio a ci appartiene Castello di Santo Stefano, possiamo confermare che: una salma di vino corrisponde a 16 quarte ciascuna delle quali di circa 11 litri; da ciò confermiamo che 214 salme corrispondevano a 37.664 litri di vino conservato

 

lavoro di gruppoQuesto progetto nato dall'idea di Gianni Musaio è racchiuso in uno spirito di squadra ed è il frutto della collaborazione di persone, semplici cittadini, che hanno a cuore il patrimonio storico, culturale, artistico, geografico, enogastronomico del centro storico di Putignano paese in cui vivono. Una condivisione con istituzioni, turisti, studenti di quanto di bello e unico ha da offrire il contesto accessibile da una delle tre porte.

divieti

Il centro storico di un paese è il fulcro del territorio, dove sono custodite antiche storie, tradizioni e cultura di chi ci ha preceduto. Contribuisci anche tu a lasciare alle generazioni che verranno le testimonianze del passato avendone cura.