In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri visitatori. Cliccando sul link sottostante "Policy – Cookies e tutela della Privacy" puoi trovare le informazioni su cosa sono i cookies.

Putignano, una Storia che non ti aspetti

itinerario monumenti

percorso chiese

logo visita putignano

 
piazza invecchiata
La casa è situata al centro del borgo antico ed ha la facciata principale disposta in Piazza Plebiscito, la piazza centrale che ospita sia la chiesa madre di Putignano quella di San Pietro Apostolo ed è frontale alla Casa Museo del Principe Romanazzi Carducci.

Dando qualche informazione sulla piazza antistante confermiamo che In origine e in tutti i documenti antichi era chiamata semplicemente la “Piazza” senza alcun attributo, l’attuale nome fu dato in ricordo del Plebiscito che si tenne a Putignano, come in tutti gli altri comuni del Regno delle due Sicilie, il 21 Ottobre 1860 pochi giorni dopo la decisiva vittoria di Garibaldi sulle residue truppe borboniche nella battaglia del Volturno.

Una volta questo era il vero centro della vita cittadina! A cominciare dalle 5 del mattino, quando un vecchio sacrestano svegliatosi alle prime luci dell'alba, si era infilato in una porticina a destra dell'ingresso della Chiesa Matrice di San Pietro che immette nel campanile ed aveva cominciato, tirando e poi rilasciando una fune con le mani non più robuste che si ritrovava, a suonare la campana, la sveglia per tutto il borgo, l'inizio di una nuova giornata di lavoro.

Il palazzo patrizio ha subito diverse ricostruzioni ampliamenti nel corso dei secoli, la descrizione della struttura prima del XVII secolo non è stato possibile ricostruirla fino a questo momento.

Grazie ad una epigrafe, dapprima posta sul frontale esterno della struttura, adesso incastonato nella parte interna all’androne, data il passaggio della casa in mani della famiglia Miccolis nel 1679, quando al ritorno dopo due anni di guerra di Messina il Capitano Giulio Cesare Miccolis (non aveva ancora preso il patronimico De) fa ricostruire, ampliandolo in dimensioni, il palazzo. L’intenzione è quella di ospitare l’intera sua famiglia e i valorosi Putignanesi ritornati insieme a lui dalla guerra di Messina.

La prima foto, che è del 1898, testimonia che il palazzo De Miccolis occupava ancora parte di piazza Plebiscito. Nel 1905 tutto il Sedile fu ricostruito e probabilmente in quello stesso anno il Palazzo De Miccolis fu rimpicciolito rispetto al sito precedente ed ebbe una nuova facciata che è quella che si vede attualmente.

lavoro di gruppoQuesto progetto nato dall'idea di Gianni Musaio è racchiuso in uno spirito di squadra ed è il frutto della collaborazione di persone, semplici cittadini, che hanno a cuore il patrimonio storico, culturale, artistico, geografico, enogastronomico del centro storico di Putignano paese in cui vivono. Una condivisione con istituzioni, turisti, studenti di quanto di bello e unico ha da offrire il contesto accessibile da una delle tre porte.

divieti

Il centro storico di un paese è il fulcro del territorio, dove sono custodite antiche storie, tradizioni e cultura di chi ci ha preceduto. Contribuisci anche tu a lasciare alle generazioni che verranno le testimonianze del passato avendone cura.