In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri visitatori. Cliccando sul link sottostante "Policy – Cookies e tutela della Privacy" puoi trovare le informazioni su cosa sono i cookies.

CON IL PATROCINIO GRATUITO DI
logo carnevale putignano
FONDAZIONE DEL CARNEVALE DI PUTIGNANO
logo chiesa di san pietro

CHIESA SAN PIETRO APOSTOLO

Putignano, una Storia che non ti aspetti

itinerario monumenti

percorso chiese

logo visita putignano

La ricetta tradizionale dei tarallini di Putignano

La tradizione casalinga putignanese per i tarallini prevede i segueti ingredienti
 
1 kg di farina
250 ml di Olio Extravergine di Oliva Pugliese
400 ml circa di Vino Bianco Secco
Sale quanto basta
 
Per la realizzazione della ricetta si parte miscelando farina e sale e successivamente sarà aggiunto l'Olio Extravergine di Oliva con la cura di miscelare ben bene ottenendo un mix granuloso. A seguire si riscalderà leggermente il vino bianco portandolo a temperatura tiepida e sarà versato gradatamente nella coppa nella quale si sta impastando le materie prime. Manualmente si lavorerà questa amalgama per 10 minuti abbondanti. A seguire si posizionerà il tutto su una madia e continuando ad impastare per ulteriori 10 minuti. Dopo aver fatto riposare per un ora si riprenderà l'impasto e tagliandolo a tocchetti di dimensioni pari ad 1 cm cadauno e arrotolandolo tra il palmo della mano e il piano di lavoro si ricaveranno delle cordine lunghe circa 7 cm e prendendo capo e coda saranno formati gli anelli.

 

Passando alla cottura, procediamo con la prima fase: la bollitura.
Sarà comodo utilizzare una pentola a bocca larga, questo per facilitare l'inserimento e la presa dei taralli tramite l'utilizzo di una paletta da cucina. Quando l'acqua è arrivata a 90 °C sarà versato all'interno un cucchiaino di olio extravergine di oliva e successivamente saranno immersi i taralli e rimarranno in bollitura per circa un minuto fino a che una spinta dal basso non li riporta a galla e con l'ausilio della paletta saranno estratti e messi ad asciugare per qualche minuto su di un panno di cotone posto sulla madia.

 

A seguire la fase di cottura in forno ad una temperatura di 150 °C. Si avrà cura di posizionare i taralli su di una teglia forno foderata di cartaforno e lasciarli in cottura per 50 minuti fino a doratura avvenuta.
Appena sfornati attendere il normale abbassamento della temperatura e servire.

lavoro di gruppoQuesto progetto nato dall'idea di Gianni Musaio è racchiuso in uno spirito di squadra ed è il frutto della collaborazione di persone, semplici cittadini, che hanno a cuore il patrimonio storico, culturale, artistico, geografico, enogastronomico del centro storico di Putignano paese in cui vivono. Una condivisione con istituzioni, turisti, studenti di quanto di bello e unico ha da offrire il contesto accessibile da una delle tre porte.

divieti

Il centro storico di un paese è il fulcro del territorio, dove sono custodite antiche storie, tradizioni e cultura di chi ci ha preceduto. Contribuisci anche tu a lasciare alle generazioni che verranno le testimonianze del passato avendone cura.